Logo IS Lorenzo Lotto

IS Lorenzo Lotto

Istituto Tecnico Economico e Tecnologico per Geometri
Istituto Professionale per i Servizi Commerciali e Socio-Sanitari

La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l’occasione.

Seneca

Si è svolta mercoledì 8 maggio 2019 dalle ore 9 alle ore 12:30, presso l’Auditorium del Seminario Vescovile di Città Alta, l’ottava edizione di IO e Lode, cerimonia di premiazione degli studenti eccellenti delle scuole bergamasche promossa da Confindustria Bergamo

All’evento, promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo, hanno partecipato 500 allievi eccellenti (ovvero studenti con una media pari o superiore all’8,5).

Tra gli alunni eccellenti ci sono anche 12 studenti del Lotto:

CognomeNomeClasse
ARMANNIFEDERICA5S
BENTOGLIOSILVIA3Q
BONAITAGIORGIA5R
CONTERNOANNA MARTHA SOPHIA3S
ERRAJIHAJAR3S
FELOTTIELENA4S
FLAVIANIMARTINA2H
MICHELIFABIO5R
PARSANILUCA5L
PEZZOTTADANIELE2V
PIACENTINOMARTA2X
SALOMONIMICHELA5R
VAERINISOFIA2I
VALENTIOSCAR5X
ZONCASARA5L

L’incontro è stato aperto da Patrizia Graziani, dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo, che ha citato Seneca (“La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l’occasione.”) e ha poi parlato ai ragazzi presenti di passione, impegno quotidiano, coscienziosità e tanto lavoro fatto bene: ingredienti fondamentali per il successo.

La dott.ssa Graziani ha chiuso il suo intervento invitando i ragazzi a pretendere sempre la meritocrazia.

Successivamente Cristina Bombassei, Vice Presidente di Confindustria Bergamo con delega all’Education, ha salutato i 500 ragazzi presenti, selezionati tra 1650 studenti di 54 scuole della provincia di Bergamo e ha parlato loro del ruolo che avranno, nei prossimi anni, la tecnologia, la globalizzazione e la demografia.

Alessandro Arioldi (presidente Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo) e Francesca Dubbini (vicepresidente Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo con delega all’Education) hanno poi guidato i ragazzi attraverso un percorso che li ha portati, partendo dall’Infinito di Leopardi e Space oddity di David Bowie, a parlare delle risorse finite e dell’economia circolare.

Per parlare dell’argomento hanno mostrato un estratto del video della velista Ellen MacArthur (La cosa sorprendente che ho imparato navigando in solitario intorno al mondo – per chi fosse curioso e non avesse tempo di vederlo tutto, il frammento mostrato ai ragazzi è quello che inizia a 6’40”).

Sono poi state citate aziende bergamasche che hanno iniziato a proporre soluzioni di economia circolare che permettono di risparmiare risorse: Marlegno, Grifal (con il cartone ondulato cArtù), Vinservice, Dyeberg, Cristini, Itema, FECS, Iterchimica (asfalto al grafene).

Il viaggio nell’economia circolare si è chiuso con i 17 Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030 ONU.

La mattinata è poi proseguita con le premiazioni del concorso Industriamoci e con un gioco guidato dal trio comico Boiler, in cui si sono sfidate le tre squadre dei rifiuti “Secchi”, “Nocivi” e “Umido”.